COMUNICATO STAMPA 

Roma (Autodromo di Vallellunga): 

8 e 15 novembre 2014 l’Associazione TRC - Taxi Roma Capitale ha presentato l’edizione pilota di "Taxi Safe Driving" 

 

La sicurezza stradale è tra i problemi più urgenti che le istituzioni a tutti i livelli dovrebbero affrontare. A novembre l’ISTAT ha pubblicato i dati degli incidenti stradali con vittime registrate nel 2013, il dato che riguarda il nostro paese è inaccettabile: ci sono stati 3.385 decessi su un totale di 26.010 dei 28 paesi dell’UE. Molti di questi incidenti avvengono nelle grandi città e limitrofe strade a scorrimento veloce. Un numero che tradisce una realtà di scarsi risultati e di sforzi ancora poco efficaci nel nostro paese.

In un momento in cui il tessuto sociale è logoro ogni giorno di più, con una crisi economica che non accenna a cessare, l’Associazione Taxi Roma Capitale, nello spirito di coesione che è proprio di questa categoria, si assume l’onere di dare un segnale forte, concreto, uno strumento utile alla comunità e realizza nei sabati 8 e 15 novembre due sessioni di corso di guida sicura che hanno coinvolto circa 150 tassisti.

 

Grazie alla indispensabile collaborazione con la scuola di guida sicura di Vallelunga è stato possibile offrire il corso ai partecipanti a prezzi ridotti rispetto all’effettivo costo. Va tuttavia puntualizzato che per quanto conveniente possa essere stata la quota di partecipazione, il Direttivo di TRC segnala che la massiccia partecipazione all'iniziativa è stata frutto anche e soprattutto del senso di responsabilità dei tassisti oltre che della pregevole disponibilità del team di Vallelunga.

 

In un momento in cui una banconota fa la differenza tra un saldo in banca in rosso o in nero, con una microcriminalità in impennata, con legalità in caduta libera a causa dell’abusivismo, i tassisti romani non accettano di essere solo predati del proprio lavoro e professionalità!  Innescano quindi la giusta reazione per ribadire che la categoria ha e avrà sempre un valore aggiunto rispetto alla concorrenza illegale, irregolare e sleale, migliorando a proprie spese il servizio offerto e ribadendo che basta un piccolo atto di responsabilità per preservare l’incolumità di se stessi e del prossimo.

 

Iniziative come queste non hanno l’obiettivo di sostituirsi all’amministrazione pubblica ma di sollecitarne un operato sano.

Nella consapevolezza che il progetto non ha potuto essere esteso a tutti i potenziali partecipanti il Direttivo di TRC segnala che al più presto verranno proposte nuove sessioni.

 

TRC è una associazione di tassisti romani che persegue attività benefiche e sociali a beneficio sia della categoria che della comunità.

Nasce nel 2013 e a un anno e mezzo dalla sua fondazione il direttivo riferisce che attualmente il numero di tesserati è cresciuto a livello esponenziale, sono infatti ad oggi circa 350 le persone coinvolte in questa realtà.

Lo spirito di gruppo è talmente forte che è sempre più difficile distinguere tra il Direttivo e gli associati, vulcanici nel proporre idee e realizzarle. Il successo di questa e delle altre iniziative premia appunto l’alto grado di coinvolgimento di tutti.

 

Fonte:  

Direttivo TRC